Lavoro in una farm in Australia

Hai deciso di partire in Australia con un visto Working Holiday?
A causa della pandemia da Covid-19, l’Australia aveva momentaneamente sospeso i visti: turistici, Working Holiday, lavoro, studio. Permetteva l’entrata nel paese solo a coloro che hanno la cittadinanza australiana o un visto permanente e ai loro familiari stretti.
Ma visto che si ricomincia a viaggiare, puoi cominciare già ad informarti ed a programmare la tua prossima avventura in terra australiana! Ti sveleremo come trovare un lavoro in una farm in Australia e quindi ottenere il rinnovo del tuo visto!

In cosa consiste il visto Working Holiday?

Il Working Holiday Visa ti permette di visitare il paese, di studiare o lavorare per 12 mesi.

Con questo visto potrai lavorare a tempo pieno durante tutto l’arco della tua esperienza da backpacker. Però devi sapere che non è possibile lavorare per più di 6 mesi per lo stesso datore di lavoro.

Per ottenere il rinnovo del Working Holiday Visa si deve aver lavorato durante il primo anno per almeno 88 giorni facendo uno specified work.

Si tratta cioè di un impiego svolto nelle zone rurali dell’Australia e in 5 settori professionali specifici: la farm (ovvero lavori legati all’agricoltura e all’allevamento), la pesca o la coltivazione di perle, i lavori nelle piantagioni di legname, i lavori in miniera, i lavori nel capo edilizio.

Dal 1° luglio 2019, si può richiedere il rinnovo per un terzo anno se si ha lavorato almeno sei mesi in una farm durante il secondo visto.

In cosa consiste il lavoro in una farm?

La maggiorparte dei backpackers che vuole estendere il loro visto opta per il lavoro nelle farm perché è più semplice da trovare e non richiede competenze specifiche.

Aver lavorato per 88 giorni in una fattoria è un requisito fondamentale per rinnovare il proprio Working Holiday Visa. Durante il primo anno bisogna aver lavorato circa 3 mesi in questo settore ed aver ottenuto una certificazione del lavoro svolto firmata dal datore di lavoro.

Il lavoro in farm si svolge solitamente presso comunità di lavoro o aziende agricole che spesso offrono (anche se non sempre) vitto e alloggio. Le occupazioni più comuni riguardano specifici settori come l’agricoltura, la pesca, la produzione di carne e pollame, ecc.

Il lavoro nelle farm può consistere nel lavorare nei cosiddetti packing shed (i capannoni dove si confezionano frutta e verdura) o nei campi di colture per raccogliere le piantagioni.

In base al contratto che si ha, alcune farm scelgono di pagare a ore i loro dipendenti ed altre in base alla quantità di frutta e verdura raccolte (ad es. per kilo di frutta raccolta).

La retribuzione è solitamente corrisposta su base settimanale o bisettimanale.

Non è possibile lavorare durante i weekend, nè quando piove o quando il clima non è adatto.

Come trovare lavoro in una farm in Australia?

Cercare lavoro all’estero non è mai facile, e trovare lavoro in Australia non è da meno. Ma ci sono vari modi per trovare lavoro in una farm che vogliamo consigliarti!

Uno di questi è tramite gli annunci on-line che in Australia sono molto consultati.

Il sito web Gumtree, per esempio, è molto usato tra i backpackers in Australia. È un sito di annunci in cui si possono trovare oggetti di seconda mano, libri, macchine usate, abbigliamento, ma ed è anche usato per trovare lavoro.

Una volta trovato l’annuncio che più ti interessa potrai contattare il datore di lavoro tramite telefono o mail.

Potrai così inviare il tuo curriculum (resume) o consegnarlo di persona, per mettere ancora di più in valore le tue capacità e i tuoi punti forza.

Un altro metodo molto usato dai backpackers per cercare lavoro è il passaparola.
Durante quest’esperienza, avrai infatti l’occasione di incontrare tante persone o di scambiare informazioni con i tuoi compagni di ostello, con amici di amici, con le persone che lavorano in reception. La fortuna a volte può essere davvero dietro l’angolo!

A questo proposito, una delle risorse più preziose per i backpacker è Facebook. Esistono tanti gruppi su questo Social Media, anche specifici per città/località, in cui i viaggiatori si scabiano informazioni e consigli. Basta pubblicare un post e in poche ore avrai decine di viaggiatori come te pronti ad aiutarti ed a raccontarti la loro esperienza!

Per esempio, se hai ricevuto una proposta di lavoro in una farm, potrai chiedere informazioni e pareri nei gruppi.
Questo ti aiuterà a capire meglio il funzionamento del lavoro e potrai essere rassicurato da chi ha già vissuto la tua stessa esperienza!

Infine, un altro consiglio da tenere a mente mentre si cerca lavoro è quello di fare work for accomodation, ovvero lavorare in ostello in cambio dell’affitto.

E’ una pratica molto comune in Australia perché trovare un ostello che propone questo tipo di possibilità è abbastanza semplice. Ti sarà richiesto intorno alle 15 ore settimanali di lavoro. Dovrai fare le pulizie, lavorare in reception, fare la guardia notturna, in cambio di un alloggio temporaneo.

Questo ti permetterà di avere più tempo per cercare lavoro in una farm, farti nuovi amici con cui condividere informazioni, e soprattutto risparmiare!

Quando cercare lavoro in una farm in Australia?

L’Australia è un paese immenso che comprende zone con fusi orari, climi e vegetazione diversi.
Per questo motivo ogni mese dell’anno è buono per trovare un lavoro rurale e stagionale. Da qualche parte dell’Australia sarà, infatti, sempre periodo di raccolta!

Prima di lanciarsi nella ricerca del lavoro, bisogna quindi identificare la zona dove il clima permette di lavorare in una farm in quel determinato periodo dell’anno che corrisponde al tuo arrivo.

La maggior parte dei backpackers sceglie le zone in cui fa caldo, perché in estate c’è più turismo e quindi più ricerca di personale da parte di bar, ristoranti, ostelli ecc.

Lo stesso discorso vale per le farm : nel periodo estivo il raccolto è più florido ed è quindi più facile trovare lavoro.

Per avere una visione più chiara delle zone che offrono più possibilità lavorative nelle farm, il nostro consiglio è di scaricare la National Harvest Guid. Si tratta di una guida che viene redatta e aggiornata ogni anno e dove vengono elencate una serie di farm in cui si può lavorare.

Grazie ad una recensione divisa per stati, questo documento ti permette di individuare le zone in cui si può lavorare e le colture che troverai in base ai mesi dell’anno.

La guida dispensa anche consigli e linee guida sul lavoro in farm. Come per esempio, cosa fare se si ha problemi con i datori di lavoro e potrai anche trovare il cosiddetto “modulo 1263”, cioè il documento da far compilare al tuo datore di lavoro per richiedere il rinnovo del visto Working Holiday.

Chi di voi ha già trovato lavoro in una farm in Australia? Avete anche voi dei consigli o informazioni utili per aiutare i futuri backpacker?

2 risposte a “Lavoro in una farm in Australia”

  1. […] Come trovare lavoro in una farm in Australia? […]

  2. […] desidera rimanere in Australia per lavorare in un settore critico come quello dell’agricoltura, della produzione di alimenti, della sanità, dell’assistenza ai […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.